I sogni: come li concretizziamo in realtà

Troppo spesso si tende a pensare che i sogni siano astratti e infantili, qualcosa di insicuro, incerto, parte dell’immaginazione. In realtà quando si parla di sogni si utilizzano una serie di metafore che rimandano a oggetti molto concreti e reali che influenzano in modo considerevole la nostra vita.

È interessante notare come queste metafore si utilizzano per sogni che non sono solo fantasie della persona, ma che si riferiscono a dei desideri che sebbene non ancora realizzati, hanno già assunto una forma concreta per lo meno nella mente della persona.

Ad esempio si parla di sogno infranto per una donna che vuole fare carriera all’interno di un’organizzazione e viene licenziata, ma non si potrà dire lo stesso se da piccola voleva essere una principessa e non lo è diventata.

Di seguito alcuni di esempi di metafore che utilizziamo per concretizzare i sogni:


Sogni infranti

Si dice quando qualche evento esterno/persona ha impedito al sogno di realizzarsi e il frantumarsi indica l’impossibilità di proseguire in questo progetto che non si può più riassemblare.

 

Avvicinarsi/allontanarsi/raggiungere il sogno

Il sogno è paragonato a una meta geografica che si può raggiungere, oppure allontanarsi, avvicinarsi a essa. Sono metafore che indicano lo stadio di sviluppo del sogno e viene in questo modo esplicitato il grado di realizzazione attuale del progetto.

 

Sogni calpestati

Si dice quando una persona non ha il minimo rispetto per i sogni nutriti da un’altra e così come calpesterebbe qualcosa di cui non si cura, “passa sopra” anche ai sogni.

 

Afferrare i sogni

Anche in questo caso è sottolineata la concretezza del sogno che può essere raggiunto, afferrato, così come con la mano si possono prendere gli oggetti circostanti.

 

Stringere il proprio sogno

Si dice nelle situazioni in cui tutto sembra andare male e l’unica cosa che tiene accesa la speranza è una prospettiva futura migliore. Il sogno viene “stretto” quasi come fosse un orsacchiotto consolatorio, come si faceva nell’infanzia.

 

Difendere i propri sogni

Così come si difendono le proprie cose, si difendono anche i sogni. La metafora sottolinea la paura degli altri che con le loro parole e insinuazioni possano scalfire una materia astratta come il sogno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *