Scoppia l’estate: si conta qualche ferito..

Da qualche anno a questa parte sembra che l’estate arrivi ogni volta all’improvviso e le temperature passano dai 15° ai 30° nel giro di pochissimi giorni. Probabilmente è vero che non esistono più le mezze stagioni che preparano gradualmente ai mesi più caldi e per sottolineare il carattere improvviso e irruento di questo fenomeno si utilizza il verbo scoppiare.

Letteralmente scoppiare significa esplodere, rompersi in tanti pezzi e in metafora permette di esprime qualcosa di improvviso, comparso violentemente. Quando l’estate irrompe in questo modo, non c’è altro da fare che “armarsi” per farle fronte con condizionatori e molta acqua per prevenire la disidratazione. Sebbene infatti lo scoppio sia solo metaforico, spesso non mancano dei veri feriti, soprattutto tra le fasce a rischio della popolazione, tra cui gli anziani.

Il caldo appesantisce le attività quotidiane affaticando le persone e le ripercussioni negative sono ancora maggiori se si presenta da un giorno all’altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *