Recuperare i prigionieri della concorrenza

In un volantino di un vecchio corso di formazione aziendale trovato in internet, ho letto di un progetto dedicato al miglioramento delle strategie aziendali che cercava di convincere i clienti all’acquisto con il seguente slogan:

“I concorrenti non fanno prigionieri e i clienti sanno chi detiene il potere.”

A livello retorico è subito chiaro il punto a cui si vuole arrivare utilizzando questa metafora: se i concorrenti rubano i clienti, questa non è una condizione definitiva, bensì bisogna attivarsi con nuove strategie che facciano tornare le persone alla propria organizzazione.

Il cliente è libero di scegliere, ma per convincerlo a preferire la nostra azienda dobbiamo essere in grado di garantire per lui dei reali vantaggi che lo trattengano oltre l’interesse e la curiosità iniziali. La fidelizzazione del cliente sarà garantita se per lui la situazione è vantaggiosa, ma non bisogna confondere fidelizzazione e prigionia e ricordarsi di mantenere buoni i rapporti e sempre aggiornati i prodotti altrimenti il cliente se ne andrà da una concorrenza che sente rispondere meglio alle sue esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *