Ognuno ha una montagna da scalare

La metafora della montagna viene spesso utilizzata per indicare un ostacolo molto grande che si frappone tra il proprio percorso e obiettivo.

Ognuno ha la propria montagna: che sia un esame impossibile da superare per uno studente o il riuscire a imparare una lingua straniera per un adulto, l’ostacolo è soggettivo e a volte siamo noi stessi a costruircelo, anche quando non c’è.

Jovanotti nella canzone Ora utilizza questa metafora non tanto per indicare le difficoltà che comporta un ostacolo quando cerchiamo di affrontarlo, quanto il fatto che l’ostacolo diventa realmente insormontabile se si rinuncia ad affrontarlo.

Non c’è montagna più alta di quella che non scalerò”

Spesso dei problemi che ci sembrano impossibili si superano raccogliendo le forze necessarie sia dentro di noi che dall’esterno: a volte può bastare il sostegno di amici, altre è necessario acquisire nuove competenze per poter proseguire.

Ma come ricorda cantando Lorenzo, bisogna provarci!

Anche se magari con tanta fatica e investendo molto tempo, si arriverà alla cima. Se invece non proviamo a metterci in gioco, l’ostacolo diventa la rinuncia alla nostra scalata.

http://www.youtube.com/watch?v=YHqgTcBlHx8

2 risposte a “Ognuno ha una montagna da scalare”

  1. Ciao Giulia!
    Hai ragione, è proprio bella! inoltre a me piace molto perchè è una frase che ti fa tornare le forze quando stai per abbandonare qualcosa e ti dà la grinta per ricominciare! Perchè è proprio vero: se non ci proviamo neanche, sicuramente non arriveremo alla meta!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *