Metafore del cambiamento

Quando si arriva ad un certo punto della propria vita e si è insoddisfa tt i, non ci si accontenta più di quanto ci ha accompagnato fino a quel momento, si può decidere di dare un taglio col passato e cominciare a vivere in un altro stile, frequentando altre persone, cambiando lavoro, … Sono tante possibilità che si esprimono in vari modi in metafora e tra le espressioni più frequenti troviamo:

 

  • Cominciare una vita nuova

Si parla di cominciare per sottolineare come la partenza sia un’altra rispetto a quella della “vita precedente” per creare uno stacco almeno in senso figurato di un percorso in realtà lineare e progressivo quale è la vita.

 

  • Cambiare vita

Quasi come fosse un abito che non ci sta più bene o che è ormai liso, decidiamo di abbandonare la vecchia vita per appropriarci di una nuova. Pensare alla vita come un oggetto che si può possedere, sottintende una certa facilità nella scelta del cambiamento.

Questa espressione non verrà quindi utilizzata dalle persone che fanno fatica a lasciare le vecchie abitudini e che sanno che il passato continuerà ad influenzare inevitabilmente il loro futuro, bensì sarà pronunciata da chi non esita a intraprendere cambiamenti anche grossi, andando a modificare l’intera struttura del proprio cammino.

 

  • Dare una svolta

In questo caso la decisione non è così drastica come nelle espressioni precedenti: la vita rimane la stessa, solo si decide di proseguirla in un’altra direzione. Si utilizza una metafora stradale che, come abbiamo già visto, viene spesso scelta per descrivere il percorso di una persona.

 

  • Voltare pagina

Anche in questo caso il cambiamento è meno drastico rispetto alle prime due metafore: la vita è vista come un libro e se ci troviamo in una pagina che non ci piace più, basta voltarla e cominciare da una bianca, in cui possiamo ancora decidere quale sarà l’andamento.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *