Le metafore nella formazione

Che i formatori utilizzino le metafore nel loro lavoro non è un a novità: concetti astratti e complessi possono essere spiegati in modo semplice e chiaro durante corsi rivolti a svariate persone in cui il tempo per dedicarsi ad ognuna è sempre poco ed è necessario utilizzare un linguaggio comprensibile e utile a tutti.

Ma anche tra formatori si parla per metafore e uno dei detti maggiormente utilizzati quando si progetta un corso, per sottolineare come oltre all’intervento e le azioni formative siano fondamentali anche i partecipanti, è il seguente:

“Anche se è vero che si può insegnare anche ai tacchini ad arrampicarsi sugli alberi, se si prendono degli scoiattoli si fa molto prima!

Il riferimento in questo caso è all’attività di selezione a cui non si può rimediare sempre tramite la formazione.
Alcuni formatori infatti lamentano imprecisi reclutamenti che comportano poi ripercussioni nell’attività lavorativa, che non sempre sono colmabili con la formazione.
Una critica ai colleghi selezionatori, che da qualcuno viene però intesa come un modo per scaricare agli altri la responsabilità della non riuscita del corso formativo…


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *