Il mare, metafora della vita

Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare.”

Questa metafora utilizzata da Seneca, è molto più ordinaria di quanto possa sembrare a una prima lettura. L’autore allude al fatto che se non si hanno degli obiettivi da perseguire, un progetto da intraprendere, allora si è in balia degli eventi e non ci saranno occasioni perse né soddisfazioni di successi raggiunti. Chi non ha una rotta non ha bisogno nemmeno del vento che lo spinga, mentre chi ha bene in mente la meta (anche se inizialmente può essere molto lontana) sa benissimo come direzionarsi e fare in modo di arrivarci nel tempo più breve possibile.

Continuando nella metafora, riporto un altro detto a tema (di cui non è noto l’autore):

Non è il vento, ma l’assetto delle vostre vele a stabilire la rotta che volete seguire.”

Similmente viene utilizzata la metafora della rotta nella vita delle persone e del vento che aiuta nel percorso, ma solo se questo è già programmato. Se si ha una meta ben definita e si lavora per perseguirla allora non ci saranno venti che ci destabilizzano o che ci orientano verso altre mete, ma saremo noi coi nostri intenti a direzionarci. E anche in un oceano pieno di ostacoli e sorprese come è la vita, si potrà scegliere ed essere protagonisti senza farsi trascinare dagli eventi.

 

3 Replies to “Il mare, metafora della vita”

  1. Intendi che Ben Stein è l’autore di “Non è il vento, ma l’assetto delle vostre vele a stabilire la rotta che volete seguire.”?

    1. Ciao Peter Pan,

      grazie per l’interesse! Di Ben Stein ne parlo in quest’altro post http://www.metaforeordinarie.it/2011/07/primo-passo/. Mentre la frase “Non è il vento, ma l’assetto delle vostre vele a stabilire la rotta che volete seguire.” non ha un chiaro autore di riferimento: l’hanno usata in moltissimi per settori diversi tra loro e la sua bellezza ed efficacia l’ha portata a un’eco formidabile.

      A presto

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *