Esempi di metafora per il cambiamento

Marshak ha identificato diversi modi di concepire il cambiamento:

  • dal punto di vista dell’ingegneria fisica si pensa di correggere, eliminare o costruire qualche cosa;
  • dal punto di vista del processo chimico si pensa di agire da catalizzatori o mettere insieme delle persone creando un buon prodotto;
  • dal punto di vista dell’agricoltura in cui crescita e sviluppo si trovano in larga parte sotto il controllo di persone o gruppi: questi ne traggono vantaggio, ma a loro volta dispensano aiuto fornendo sostanze nutritive per favorire l’evoluzione naturale;

Questi modelli impliciti sono fondamentali per comprendere le situazioni in cui le persone chiedono aiuto a qualcuno, in quanto l’altro avrà risposte completamente diverse e diversi approcci in base a come interpreta il cambiamento.

Partendo dal presupposto che la nostra cultura ritiene la richiesta di aiuto come una debolezza o fallimento, è facile che le persone si approccino all’inizio con la metafora di orientamento al problema ispirato all’ingegneria (problema da eliminare). Sarà compito di chi presta aiuto orientarlo verso una visione nuova, di crescita e sviluppo piuttosto che di riparazione di un guasto e di una mancanza.

Di seguito riporto esempi di metafore utilizzate per il cambiamento:

    – Metafora ispirata alle macchine:

    Riparare il guasto, riprogettare

    – Metafora ispirata ai viaggi:

    Ripartire, tempo di andata e ritorno

    – Metafora ispirata al mondo delle costruzioni:

    Costruire qualcosa di nuovo, ristrutturare

    – Metafora ispirata alla chimica:

    Catalizzare, mescolare, combinare, cristallizzare

    – Metafora ispirata all’agricoltura:

    Crescere, rigenerare, dare frutti, raccolto

    – Metafora ispirata alla medicina:

    Curare, inoculare, tagliare, asportare

    – Metafora ispirata alla psicologia:

    Ispirare, Cambiare modelli mentali

    – Metafora spirituale:

    Convertire, liberare, creare, trasformare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *