Enel affronta la fidelizzazione

L’energia che ti ascolta

Il pay off della pubblicità Enel mette in evidenza con una metafora l’orientamento al cliente dell’azienda.

A parlare è l’energia in prima persona, come se la società di fornitura elettrica fosse di per sè energia a servizio delle persone.

Uno slogan di questo tipo è molto delicato da progettare in quanto l’allaccio elettrico è un servizio utilizzato dalla quasi totalità delle famiglie in Italia ed Enel è il leader del settore. Nonostante l’elettricità sia una spesa necessaria, sono molte le lamentele riguardo ai servizi e ai prezzi della società, tanto che alcune piccole concorrenti nate negli ultimi anni sul territorio nazionale hanno acquisito abbastanza facilmene clienti, attingendo dal bacino degli insoddisfatti.

Questo è una dei punti più aspri del problema, infatti quando Enel non si doveva preoccupare della concorrenza, poteva permettersi disguidi che oggi non gli sono più concessi e anzi, deve riuscire a farsi percepire come vicina al cliente e alle sue esigenze più di tutti i concorrenti.

Ascoltare significa non solo fare attenzione, ma anche dare retta ed è una sfida che la società sta giocando anche con l’aiuto di numerose attenzioni all’impatto ambientale e allo sviluppo di nuove proposte (l’auto elettrica promossa insieme alla smart per esempio).

Ma Enel dovrà impegnarsi molto per essere in grado di mantenere la promessa del pay off, perchè ci sono già commenti ironici che utilizzano la stessa loro frase, ma in modo interrogativo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *