Caparezza: la guerra solo con le metafore

Nell’ultimo album di Caparezza Il mio sogno eretico il cantante si diverte come sempre a trovare doppi sensi e giochi di parole con cui incantare i fan, dando mostra di cultura e ricercatezza con numerose citazioni di libri, film, cronaca e molto altro.

Nel brano Follie preferenziali mi hanno colpito la serie di metafore che Caparezza ha scelto in ambito di guerra.

Il cantante racconta che si rifiuta di arruolarsi e preferisce utilizzare i verbi che si riferiscono al conflitto in altro modo:

Non vengo con te nel deserto, scusami se diserto ma preferisco…

Io preferisco ammazzare il tempo,

preferisco sparare cazzate,

preferisco fare esplodere una moda,

preferisco morire d’amore,

preferisco caricare la sveglia,
preferisco puntare alla roulette,

preferisco il fuoco di un obiettivo,

preferisco che tu rimanga vivo.

In meno di una strofa abbiamo un esempio esauriente di come normalmente utilizziamo metafore di guerra (e di morte) per descrivere quel che facciamo.

D’ora in poi provate a prestare attenzione mentre qualcun altro sta parlando e divertitevi a individuare queste metafore.. vi stupirete della frequenza e probabilmente se lo farete notare all’interlocutore, si renderà conto solo in quel momento!

 


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *